Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Una manciata di pinoli sulla torta per rallentare il tempo

Avete mai la sensazione concreta che il tempo vada a velocità diverse? Questa estate vorrei premere una specie di rallentatore per far scorrere le giornate più lentamente, soprattutto dopo aver osservato Emma: non so come sia successo, me la sono trovata improvvisamente grande sotto gli occhi. Gentile e ribelle q.b., curiosa e determinata, a volte mi sembra che abbia ben più dei suoi sette anni. E, come è giusto che sia, ha una gran furia di crescere: uno spettacolo straordinario a vedersi qui da dietro le quinte.

In questi giorni mi è capitato sotto mano al Poggio il quaderno con le ricette storiche della mamma, quelle della mia infanzia per capirsi ed è saltata fuori la mitica "pinolata", che poi fondamentalmente è una specie di quattro quarti con una manciata di pinoli sopra. Ma, appena l'ho assaggiata, ci ho ritrovato intatto quel sapore di decenni fa. E qui sugli Appennini i pomeriggi si riempiono con poco, bicchieri di latte, aria aperta, fiori colti. Magari la pi…

Ultimi post

La perfezione della semplicità: una torta di mele sopra i tetti di Firenze

Guidare con i finestrini aperti a febbraio (e la ricetta del Migliaccio napoletano)

LA ricetta della frolla (e gli anni Ottanta)

Il Berlingaccio, i cenci e altre scoperte

Passo dopo passo (schiacciata con l'uva)

Tu cosa sai fare? Schiaccia alla marmellata di albicocche

Zuppa inglese (o portoghese...) per un babbo speciale

Le mele con il limone

Ottobre, armata di tachiprina e fughe: schiacciata con l'uva

Settembre, non si era detto di fare pace? (Torta cioccolato e pere)